Il 1 Ottobre sono stati proclamati i primi tre dottori d’Italia in Digital Humanities.

Alice Corsi, Saverio Iacono e Sami Jaber hanno realizzato i primi progetti di tesi innovative e sperimentali per il corso di Laurea Magistrale in Digital Humanities – Comunicazione e Nuovi Media. Il corso, nato due anni fa dalla collaborazione del Dipartimento di Informatica , bioingegneria, robotica e ingegneria dei sistemi(DIBRIS), Dipartimento di Italianistica, romanistica, antichistica, arte e spettacolo (DIRAAS), Dipartimento di Scienze della Formazione (DISFOR) e Dipartimento di Scienze per l’Architettura (DSA) ha sede presso il Campus di Savona, luogo nel quale il 1 ottobre 2016 si è svolta la prima seduta di laurea, aperta e presieduta, oltre che dagli esponenti dei vari Dipartimenti partecipanti, anche dal Rettore dell’Università di Genova, Paolo Comanducci e dal sindaco di Savona, Ilaria Caprioglio, che ne hanno confermato l’unicità e l’eccellenza sia per l’Università che per il comune di Savona.

I nuovi Dottori, tutti e tre proclamati con il massimo dei voti, hanno presentato i loro progetti: video a 360°, realtà aumentata, nuove metodologie per l’e-learning come il game-learning e la creazione di applicazioni mobili innovative. Tesi che analizzano le nuove tecnologie con gli occhi dell’umanista, che non è più un professionista lontano dal mondo tecnologico, ma ne capisce le caratteristiche, le potenzialità e le sa usare mettendo in pratica tutte le teorie comunicative.

Campuswave ha realizzato la cronaca della giornata realizzando la copertura mediatica per l’evento. I video delle presentazioni dei progetti di tesi si possono trovare sul canale YouTube del laboratorio radiofonico.